menu

emiliano toso

 

Emiliano è biologo cellulare e musicista compositore a 432Hz; nel 2008 consegue il dottorato in Biologia umana presso l’Università di Torino con specializzazione in basi molecolari e cellulari.

Intraprende una importante carriera scientifica come Associate Director responsabile del gruppo Biologia Molecolare presso la Merck – Serono nel set up di metodi approvati da FDA ed EMA. Accanto a questa sua ricerca scientifica, coltiva anche una profonda ricerca di crescita personale e la sua passione per la musica e la composizione. Nel 2013 Emiliano Toso stravolge la sua vita realizzando un sogno, incide il suo primo album: Traslational Music.

Questo album che inizialmente doveva essere un auto – regalo inizierà a diffondersi sempre più divenendo un vero e proprio progetto di integrazione tra Biologia e Musica a 432 Hz.  Supportato ed affiancato dal dott. Bruce Lipton, da questo momento inizierà ad essere invitato in tutto il mondo come relatore a conferenze internazionali e tenere concerti che integrano scienza e musica. La sua attività di biologo musicista compositore lo porterà ad aprire convegni di personaggi si spicco internazionale quali Bruce Lipron, Gregg Braden, Donald Walsch, il dott. Franco Berrino, Deepak Chopra e molti altri.

Traducendo le vibrazioni universali e favorendo il benessere fisico ed emozionale, le sue composizioni sono utilizzate in laboratori di ricerca scientifica quali l’Istituto Marques di Barcellona, ospedali come il San Raffaele di Milano, il Bambin Gesù, il San Camillo ed il Gemelli di Roma.

 

 

riflessologia plantare

La riflessologia ha origini molto antiche e si basa sulla consapevolezza che nei nostri piedi è riflesso l’intero corpo; attraverso la riflessologia plantare, dunque si possono raccoglierne i messaggi. Questa tecnica non è un metodo per diagnosticare malattie ma una valutazione energetico-funzionale globale, che può essere utilizzata per favorire il riequilibrio e ha un forte valore di prevenzione. È una tecnica non invasiva, efficace e naturale, che produce uno stimolo volto ad attivare le risposte interne di autoregolazione dell’organismo. La sua azione si esplica con la stimolazione, mediante pressione manuale, di specifici punti di riflesso posizionati sui piedi e relazionati energicamente con organi e apparati. Grazie alle reti neurali associate ai circuiti neuro-riflessi, la riflessologia agisce sul sistema nervoso, endocrino, immunitario, circolatorio, ormonale, portando a un riequilibrio profondo e globale e ripristinando l’omeostasi, la naturale tendenza dell’organismo al raggiungimento di una stabilità relativa. Il massaggio riflessologico rafforza la tendenza del corpo all’autoconservazione, stimolando i processi di autoregolazione e autoguarigione.